Stampa questa pagina

Family Network

Vota questo articolo
(0 Voti)

Progetto di accompagnamento per le famiglie monogenitoriali, per creare nuove reti di sostegno.

 

Che cos’è?

La crisi economica, la crisi dello stato sociale e la conseguente mancanza di sostegno da parte dei servizi, ci inducono a ripensare le classiche forme di welfare e ad immaginare nuovi modelli, fatti di solidarietà reciproca, di nuove modalità di convivenza, di scambio e di sostegno, non necessariamente legate all’uso del denaro.

L’esperienza di Eta Beta fa emergere  quanto sia difficile,  soprattutto per chi non ha una rete solida a cui appoggiarsi, riuscire a conciliare tempi di vita e di lavoro o quanto sia difficile affrontare efficacemente  criticità che possono presentarsi nella gestione della vita quotidiana.

Nasce da qui Family network. Il progetto si rivolge a  nuclei mono- genitoriali, madri o padri  soli con figli a carico, e  mira alla valorizzazione ed al potenziamento delle abilità genitoriali attraverso percorsi di sostegno alla genitorialità.

Family network, attraverso un’azione orientativa e formativa di crescita personale e di gruppo,  mira a  favorire  la consapevolezza delle proprie risorse e creare nuove reti di sostegno attraverso  percorsi di condivisione e reciprocità volte  al benessere del nucleo familiare e relazionale.

 

Quando si svolge?

Il progetto avrà inizio a Novembre 2014 . Si articolerà in 12 incontri di gruppo a cadenza settimanale e 5 incontri individuali.

 

Dove si svolge?

Gli incontri si terranno presso la Coop Eta Beta - promotrice del progetto -  da anni impegnata in attività di orientamento e formazione sia nell’ambito della crescita e promozione personale sia nell’ambito delle politiche attive del lavoro.

La sede si trova in Lungo Dora Voghera, 22 – 10153 Torino

 

Equipe di lavoro

Dott.ssa Manna Emanuela - Psicologa clinica e Mediatrice Familiare

Dott.ssa Esposito Emanuela - Pedagogista e Orientatrice

Dott.ssa Santangelo Lucia - Antropologa e Orientatrice

Coordinatrice del progetto

Dott.ssa Polito Daniela - Psicologa clinica e Orientatrice

 

Quali sono gli obiettivi generali?

- Valorizzare la  promozione dell’autonomia e appartenenza alla società civile attraverso la costruzione di una rete di intervento spontaneo.

- Permettere la condivisione, attivare la creatività, la capacità di analisi e di soluzione dei problemi e conoscere nuove pratiche educative.

- Favorire la comunicazione nella famiglia: acquisire abilità nell’ ascolto attivo, nella risoluzione dei conflitti, nell’espressione dei sentimenti, sostenere la capacità di entrare in empatia con i figli.

- Creare e promuovere nuove forme di solidarietà, convivenza, scambio reciproco, autoproduzione, educazione finanziaria volte a migliorare la qualità della propria vita e a direzionare i propri consumi in modo più consapevole.

 

Com’è organizzato?

Il progetto prevede le seguenti azioni:

- Accoglienza della situazione familiare

- Sostegno alla genitorialità e ai percorsi di autonomia

- Sostegno nella gestione della quotidianità

- Partecipazione a momenti formativi di gruppo finalizzati a costruire reti relazionali e aggregative

- Supporto nella creazione di nuove reti di relazione con il territorio e le sue risorse: accesso a iniziative promosse dai partners del progetto, da altre agenzie, gruppi di genitori organizzati

- Supporto alla costruzione di una rete informale di sostegno fondata  soprattutto sullo scambio

                       

La partecipazione alle attività è GRATUITA, per le famiglie coinvolte nel progetto  è previsto  un servizio  gratuito di baby parking.

 

Per avere maggiori informazioni e per  partecipare al progetto  rivolgersi a:

Ass. Casa Delle Donne -  Ines o Martina 011/8122519

Ass. Almaterra  - Edelmira011/2467002

Ass. Cerchio degli Uomini -  Roberto o Franco 347/6995866

Ass. GGL Gruppo Genitori diritto al lavoro

 

Progetto realizzato con il contributo di Compagnia San Paolo

Letto 5000 volte

Inoltre leggi anche