Martedì, 07 Maggio 2019 13:22

Per un mondo più inclusivo: Eta Beta al Salone del Libro

Vota questo articolo
(1 Vota)

Un ricco programma caratterizza la partecipazione di Eta Beta Scs al 32° Salone Internazionale di Torino.

 

Appuntamento, ormai divenuto tradizionale, la presenza di Eta Beta al Lingotto Fiere anche quest’anno prevede uno spazio espositivo (Padiglione OVAL Stand X25 – Y26) all’interno dell’Alleanza delle Cooperative Italiane dal 9 al 13 maggio dove sarà possibile conoscere le attività ed i prodotti legati ai progetti Letter@21 e Laborabilia.

Uno stand, il nuovo numero di Letter@21, le creazioni dell’atelier Laborabilia e due eventi, rappresentano la proposta Eta Beta per questa edizione del Salone del Libro di Torino.

Il nuovo progetto “Vallette al centro”, progetto finanziato nell’ambito del Pon Metro Torino (misura 3.3.1.A). La situazione carceraria italiana, arricchita dell’analisi dei garanti regionali e comunale (On. Bruno Mellano e Dott.ssa Monica Cristina Gallo), narrazioni che trattano di vita quotidiana durante la carcerazione, così come recensioni di libri, cinema e sport sono al centro del dodicesimo numero di Letter@21, che verrà distribuito in edizione cartacea ai visitatori. Filo conduttore della rivista realizzata dalla redazione interna al laboratorio Eta Beta presso la Casa Circondariale “Lorusso e Cutugno” ed esterna (che accoglie persone in misura alternativa alla detenzione presso la sede della Cooperativa): territorio, cultura e periferie da mettere in relazione per dare vita ad Un mondo più inclusivo.

Tema cardine di Eta Beta al Salone, perché proprio la cultura può mettere in gioco parole e pensieri, trasformandosi in opportunità ed innovazione sociale. Dove i percorsi inclusivi devono essere pensati a partire da una tecnologia innovativa e sostenibile e dall’attenzione ad ambiente e riuso, per creare nuovi prodotti capaci di generare un positivo scambio tra chi spesso è relegato alla periferia della società ed il territorio.

Due gli eventi organizzati per ribadire tutto questo.

Periferie in gioco. Vallette al centro. Venerdì 10 maggio ore 15:00 – 16:00 presso il Padiglione OVAL Stand X25 – Y26, dibattito su carcere, cultura, immigrazione e territorio, legami insospettabili e relazioni per costruire un futuro migliore, al quale interverranno:

- Stefano Tallia (Segretario Associazione Stampa Subalpina)
- Donatella Genisio (Presidente Eta Beta Scs)
- Domenico Minervini (Direttore Casa Circondariale “Lorusso e Cutugno” di Torino)
- Bruno Mellano (Garante regionale delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale)
- Monica Cristina Gallo (Garante dei diritti delle persone private della libertà di Torino).

Giochiamo per il  mondo. Domenica 12 maggio ore ore 15:00 – 16:00 presso il Padiglione OVAL Stand X25 – Y26, un gioco per grandi e piccini per sensibilizzare sui temi ambientali attraverso la creatività.

G. B.

Letto 168 volte

DOVE SIAMO

COOPERATIVA ETA BETA

  • Eta Beta per il sociale Una cooperativa sociale, ha nella parola sociale la sua essenza, la propria ragione…
  • Politiche Attive del Lavoro Eta Beta rappresenta un’azienda sociale coniando un neoligismo, formata da differenti settori produttivi…
  • Progettazione sociale ETA BETA ha preso parte in proprio, in raggruppamento o attraverso il Consorzio…

5x1000

5x1000 Etabeta

SITI AMICI

Associazione piuconzero

 

irecoop

Salva

Salva

Salva

SINAPSIre
conf

Salva

Salva

Salva